Friday, June 29, 2012

TARTE TATIN ALLE ALBICOCCHE

Una delle torte più buone che io abbia mai fatto: la Tarte Tatin, o Torta rovesciata. E' un classico dolce della tradizione francese nato grazie all'inventiva delle sorelle Carolina e Stephanie Tatin albergatrici a Loret-Cher, in Francia.
In realtà sembra, come di solito accade, che questa buonissima torta sia nata a causa - o merito - di uno sbaglio. La giovane Carolina si occupava dell'accoglienza dei clienti nell'albergo; Stephanie, invece, era una cuoca provetta e si occupava in particolar modo di dolci, apprezzatissiuma era la sua torta di mele. Un giorno, l'albergo era pieno di cacciatori che aspettavano di poter pranzare, quando Stephanie si accorse di non aver preparato la sua torta di mele; così, senza farsi prendere dal panico corse in cucina, imburrò e cosparse di zucchero una tortiera, ci mise dentro le mele e la infornò. Solo dopo si rese conto di non aver foderato la tortiera con la pasta brisè! Ancora una volta Stephanie prese in pugno la situazione, ricoprì la tortiera con un solo strato di pasta e rimise tutto in forno. La leggenda finisce, naturalmente, con un lieto fine: infatti, terminata la cottura, Stephanie rovesciò la torta su un piatto e la portò in sala dove fu letteralmente divorata. Nacque così la Tarte Tatin.

CE L'HO, CE L'HO, MI MANCA ...!

PER LA FROLLA (MONTERSINO)
100g zucchero a velo S.Martino
250g farina Molino Chiavazza
150g burro
40g tuorli d'uovo
Limone q.b.
2g sale

TOPPING
450g albicocche
100g zucchero di canna
Acqua
Burro q.b.


A META' DEL LAVORO ...
Bene, bene fate molta attenzione al procedimento della frolla di Montersino: iniziate setacciando la farina sulla spianatoia, create un buchetto al centro ed aggiungete lo zucchero a velo setacciato. Pesate i tuorli e versateli sullo zucchero. Ora mischiate accuratamente zucchero a velo e tuorli, SENZA toccare la farina! Una volta creata la pastella, aggiungete il burro morbido (anzi morbidissimo! Quindi consiglio di tirarlo fuori dal frigo molto tempo prima o di usare il microonde). A questo punto, procedete nella stessa maniera: quindi mischiate la pastella al burro, SENZA toccare la farina. Amalgamato bene il tutto, aggiungete un pizzico di sale e la scorza di limone grattuggiata, e finalmente potete iniziate a mischiare anche la farina. Create un impasto omogeneo, stendetelo grossolanamente, adagiatelo e copritelo di carta forno e lasciatelo riposare in frigo per almeno 2 ore.
Nel frattempo occupiamoci della frutta: mettete a caramellare lo zucchero di canna con un goccio d'acqua, non fatelo imbrunire troppo, deve rimanere abbastanza liquido. Imburrate bene un ruoto da crostata. Lavate e tagliate a metà le albicocche; disponetele con la parte tagliata verso l'alto, accostandole bene l'una all'altra(cercate di non lasciare buchi e schiacciate un pò con le mani in modo da allargarle). Versateci sopra il caramello.
Trascorso il tempo necessario, impastate nuovamente la frolla, aiutandovi con una spolverata di farina e create il vostro disco, che adagerete sulle albicocche. Fate rientrate bene l'imbasto nei bordi, con le dita spingetelo verso l'interno. Fate cinque buchetti sulla frolla, perchè vedrete che tenderà a gonfiarsi (la cottura è un bel momento, sembra che la pasta respiri!!! ^_^). Non fate cuocere eccessivamente la frolla, altrimenti - non essendo la sua superficie regolare - quando la capovolgete si spaccherà. Fate cuocere in forno a 160° per 40' circa. Lasciate freddare e rovesciate la torta su un piatto piano, fate attenzione perchè potrebbe uscire del caramello molto caldo.

CI SI DIVERTE MANGIANDO ...
Suggerimento: conservate il liquido in eccesso che potrebbe - ma non è detto - colare dalla torta. Mettetelo in un contenitore e quando dovete servirla, fatelo caramellare in un pentolino e versatelo sulla fetta. La Tarte Tatin, fu adottata dal celebre ristorante parigino Maxim's, che ne fece uno dei suoi cavalli di battaglia. Oggigiorno, è uno dei dolci più amati in Francia ed è immancabile nelle brasseries e nei ristoranti, dai più modesti ai più lussuosi.

Un bel film per stasera? CINERICETTE

7 comments:

  1. Segno la ricetta e lo confronto con la mia! :)

    ReplyDelete
  2. Uhmmm buoneee!!! Già è la nostra frutta preferita, poi in questa versione figuriamoci che bontà!


    Brava!!!

    Salutoni!

    Luci e Vane :-)
    I SAPORI DI CASA MIA

    ReplyDelete
  3. Deliziosa! La devo proprio provare la frolla di Montersino...
    abbracci,
    giulia

    ReplyDelete
  4. Buona! Tra l'altro non ho mai fatto questa torta perchè non amo le mele... la versione con le albicocche non me la lascio sfuggire =)

    ReplyDelete
  5. golosa questa variante con le albicocche! sono il mio frutto preferito ultimamente :)

    ReplyDelete
  6. Quanto mi piace questa torta!! E' fantastica nella sua semplicità! Grazie per la visita e contraccambio con piacere. Ciao da Bologna, Monia.

    ReplyDelete